Abbonamenti

3 Spettacoli a teatro / 30 €

Scegli 3 spettacoli, uno te lo regaliamo noi

prenota

A teatro in due / 18 €

Scegli una serata e regalati un'emozione a due

prenota

Spettacoli

Sab 24 - Nov 2018 21:00 | Lavanderia a Vapore

COMPAGNIE EGRIBIANCODANZA / BALLETTO TEATRO DI TORINO

Sharing

LA SERATA E’ DEDICATA ALLE DUE REALTÀ STORICHE DI DANZA DEL PIEMONTE, INSIEME SULLA STESSA SCENA.

Serata inaugurale / Novità

I PARTE – EGRIBIANCODANZA

Apparizioni – estratti

Coreografia Raphael Bianco
Assistente alla coreografia Elena Rolla
Maître de Ballet Vincenzo Galano
Musica Ivan Bert, Arvo Pärt, Alin Andrei
Disegno Luci Enzo Galia
Costumi Melissa Boltri
Danzatori Elisa Bertoli, Maela Boltri, Vincenzo Criniti, Vanessa Franke, Cristian Magurano, Paolo Piancastelli, Alessandro Romano

“In questo estratto dal balletto Apparizioni (composto originariamente da 6 quadri) presento 3 differenti situazioni coreografiche sulla  percezione dell’animo umano rispetto a eventi, persone, sogni, memorie e pensieri che pervadono la nostra vita, con una considerazione: qual è il limite fra realtà e irrealtà? 
In questa occasione ho voluto una danza priva di narrazione, ma profondamente intrisa di significati, in parte oscuri e misteriosi, ma forse, proprio per questo motivo, in grado di stimolare  diverse riflessioni e emozioni negli spettatori.”

Raphael Bianco

 

II PARTE – BALLETTO TEATRO DI TORINO

DOVE SEI?

Coreografia di Laura Domingo Aguero
Musica Agustin Barrios Mangoré – Inti Illimani
Testo James Joyce
Scenografia e effetti sonori Laura Domingo Aguero
Costumi Stefania Fersini
Danzatori Nadja Guesewell, Lisa Mariani, Viola Scaglione, Flavio Ferruzzi, Hillel Perlman, Emanuele Piras

PRIMA RAPPRESENTAZIONE LA HABANA, FABRICA DE ARTE CUBANO, 2 NOVEMBRE 2018

“Dove sei?” nuova creazione di Laura Domingo Agüero per il Balletto Teatro di Torino esplora il significato dell’identità da differenti prospettive, indagando l’unicità e le similarità degli individui nell’era dei media invasivi: l’uomo e le sue dipendenze, i meccanismi di controllo, la perdita dell’intimità, l’adesso e il sempre.

Ven 14 - Dic 2018 21:00 | Sab 15 - Dic 2018 21:00 | Lavanderia a Vapore

Balletto Teatro di Torino

Timeline/Balera

UNA SERATA A DUE MANI AFFIDATA A DUE ARTISTI DI AREA ISRAELIANA

Novità

Danzatori del Balletto Teatro di Torino
Disegno luci Yoav Barel
Creazione 2018 per il Balletto Teatro di Torino
Con il patrocinio e il sostegno dell’Ambasciata di Israele in Roma

“Ella ed Io ci conosciamo da parecchi anni. Lei Israeliana e io italiano abbiamo condiviso un percorso artistico per certi aspetti molto simile. Entrambi iniziati alla danza attraverso la tecnica classica, abbiamo intrapreso una carriera nella danza contemporanea, danzando a volte insieme e a volte separatamente nelle compagnie di spicco della scena israeliana (Batsheva e Pinto).
Questa serata per noi rappresenta dunque un incontro, da un lato con ciò che ci accomuna e ci è familiare, dall’altra con una cultura (di movimento) diversa”

Andrea Costanzo Martini

I PARTE
TIMELINE
Coreografia Ella Rothschild

Timeline racconta delle somiglianze e delle differenze di comportamento tra gli esseri umani in relazione alle convenzioni  sociali e di come vengano percepite nelle differenti culture.
Ella si sofferma sui momenti meno piacevoli in cui le persone si imbattono durante la loro vita e rende sempre più sottile la linea che separa ciò che è giusto da ciò che è sbagliato.

II PARTE
BALERA
Coreografia Andrea Costanzo Martini

Un nuovo incontro nasconde sempre un’inquietudine, un rischio e l’emozione della scoperta. Se questo è vero a livello emotivo, lo è ancora di più nel corpo.
Proprio questo sarà il punto di partenza per il lavoro con i danzatori del BTT, anche loro all’inizio di un percorso come gruppo: la scoperta delle differenze, ma anche di ciò che per natura ci rende simili e ci accomuna.

Sab 19 - Gen 2019 21:00 | Lavanderia a Vapore

EKO DANCE INTERNATIONAL PROJECT / POMPEA SANTORO

It x quattro

Coreografia d’Autore italiana

IT X QUATTRO è una raccolta di lavori creati appositamente per Ekodance da coreografi Italiani con cui in questi anni si è avuto modo di collaborare. Ekodance è una realtà ormai conosciuta sul territorio torinese dove nasce 6 anni fa con l’intento di aiutare i giovani ballerini che hanno terminato il loro percorso di studi per perfezionare la loro formazione. I coreografi selezionati da Pompea Santoro, hanno linguaggi e caratteristiche differenti per far sì che lo spettro degli stili presentati ai ballerini a livello formativo, sia fonte di arricchimento costante.

TORQUE
Coreografia di Fabio Liberti
Musica Reggy Van Oers
Costumi Fabio Liberti
Torque è una piccola società…. sono uomini e donne che si incontrano, che si uniscono, che volenti o nolenti devono proseguire insieme il loro cammino; diventano l’uno per l’altro supporto, ostacolo aiuto, limite, spinta, appoggio, rifiuto, aria….. arresi ad un sistema troppo strutturato per sopravvivergli , ma troppo esseri umani per morirne intrappolati.

CHICKENS LAKE
Coreografia di Alessio Di Stefano
Musica Piotr Chiakovsky
Costumi Alessio Di Stefano
Chickens Lake è il primo step di una creazione che seguirà, pensata a serata intera.
Ironizzando sul celeberrimo balletto “Il Lago dei Cigni” il Principe è qui trasformato in un comune allevatore di polli….

SpaceS
Coreografia di Valerio Longo
Musica “Bug Powder Dust” Kruder & Dorfmeister
In prima assoluta, SpaceS è una creazione di Valerio Longo ispirata dall’energia dei danzatori dell’Eko Dance.

UNFOLDING ECHOS
Coreografia di Mauro de Candia
Musica Bryce Dessner, David Lang
Costumi e luci Mauro de Candia
Unfolding Echos nasce come risposta ad una composizione musicale di Bryce Dessner e David Lang.
Il senso di fuga, passaggio fortemente evocato nella struttura musicale, trova riscontro in una danza le cui potenti immagini del corpo trasmettono uno stato d’animosi continuo perpetuum mobile.

Sab 16 - Feb 2019 21:00 | Lavanderia a Vapore

Cie MF / MAXIME & FRANCESCO

Beviamoci su_no game

Regia, coreografia ed interpretazione Francesco Colaleo, Maxime Freixas e Francesca Linnea Ugolini
Musiche Mauro Casappa
Rielaborazione musicale Maxime Freixas

produzione Artemis Danza / Monica Casadei
in collaborazione con ACS Abruzzo Circuito Spettacolo, Micadanse (Parigi), Anticorpi XL, Twain Residenza Spettacolo dal Vivo

“Beviamoci su_No Game” affronta la tematica della dipendenza dall’alcool, dal gioco e dalle relazioni interpersonali. Una riflessione contemporanea su uno stile di vita sempre più accelerato.
Il divertimento delle nuove generazioni Smart rischia di essere un pericolo frequente, un Game Over causa del distruttivo desiderio di prevaricazione della propria persona sugli altri. Il gesto realistico, teatrale e danzato riconduce nei luoghi della memoria come in quelli della vita reale: dall’alterazione delle percezioni sensoriali alle solitudini interne.

 

Sab 02 - Mar 2019 21:00 | Lavanderia a Vapore

MP.ideograms / MANFREDI PEREGO

Labile panagea/Primitiva

I PARTE

LABILE PANAGEA

Labile tentativo
corpo panagea,
l’io sconfitto

coreografia Manfredi Perego
interpreti Lucas Delfino, Maxime Freixas, Chiara Montalbani
musica Paolo Codognola
luci Giovanni Garbo
costumi Emanuele Serrecchia
produzione TIR Danza / MP.ideograms

Riflessione iniziale.
Pangea: denominazione dell’ultimo supercontinente che si ritiene includesse tutte le terre emerse del nostro pianeta.
Labile: termine che indica gli istanti precedenti alla scomparsa di un qualsiasi elemento.

II PARTE

PRIMITIVA

origine di 
impulsi sconosciuti
creati da noi

coreografia e interprete Manfredi Perego
musica Paolo Codognola
luci Giovanni Garbo

Primitiva nasce da una ricerca incentrata su elementi primari che abitano la corporeità: è un viaggio mnemonico all’interno della più antica percezione di sé, quella animalesca e al contempo impulsiva e fragile. La coreografia è anche utopia. L’utopia di ricollegarsi e riscoprire l’origine di impulsi sconosciuti da noi creati, con tutto il timore che ne consegue nel percepire sottopelle una natura che non sapevamo abitarci, o che, forse, abbiamo solo intuito.

Gio 21 - Mar 2019 21:00 | Lavanderia a Vapore

ASSOCIAZIONE COORPI

The risico screening @ BTT 2018-2019

Si rinnova la collaborazione fra il Balletto Teatro di Torino e COORPI che nell’ambito della stagione 2018-2019, presenta alla Lavanderia a Vapore di Collegno una selezione di opere di videodanza della migliore produzione italiana ed internazionale. Giovedì 21 marzo COORPI presenta The Risico Screening @ BTT, rassegna multischermo a cura di COORPI e Cro.Me – Cronaca e Memoria dello Spettacolo, lanciata sul territorio nazionale a partire dal 2016 come nuovo format di presentazione della danza in video, della danza dal vero, delle diverse video visioni che della danza abbracciano insieme la storia, l’oggi e un futuro imminente. L’appuntamento vedrà l'alternarsi di cortometraggi su una tematica di stringente attualità: Mutazioni/Migrazioni. Contributi internazionali provenienti da Francia, Germania, Grecia e Finlandia, grazie ai partner del progetto di cooperazione europea mAPs – Migrating Artists Project, assieme a opere
dall’archivio nazionale di Cro.me e di Coorpi.

The Risico Screening è un’azione a cura di COORPI e Cro. Me. – Cronaca e Memoria dello Spettacolo nell’ambito di R.I.Si.Co. – Rete interattiva per Sistemi Coreografici

All’interno della serata verrà presentato il nuovo video del BTT diretto da RATAVÖLOIRA, in collaborazione con COORPI e Fondazione Piemonte dal Vivo.

Ven 05 - Apr 2019 21:00 | Lavanderia a Vapore

BLENARD AZIZAJ & MAYA GOMEZ

Nobody’s land

Coreografia Blenard Azizaj e Maya Gomez
Musiche Ran Bango
Light designer Eva G Alonso
Drammaturgia Φ Micheli
Con il supporto di Berliner Senat, SashaWalz&Guests, Dock11, Eden Studio e Fontys Dance Academy

NoBody’s Land è un lavoro che vuole superare le barriere ed entrare nell’ignoto, attraverso l’adattamento, la migrazione, la trasformazione.
Riguarda ciò che gli individui hanno all’interno dei loro propri territori e che hanno anche quando diventano fuggiaschi, si tratta di complicazioni nell’impostare i confini e la lotta per la libertà.
NoBody’s Land è un pezzo carico di energia, intenso e brutale, ma allo stesso tempo emotivo e stimolante di strana bellezza, in cui i corpi umani interagiscono nello spazio l’uno con l’altro fino al punto di rottura, comunicando la verità così a lungo perduta. Gli spettatori sono destinati ad essere trascinati in un vortice di pura fisicità.

Ven 10 - Mag 2019 21:00 | Lavanderia a Vapore

Motori di ricerca

percorsi d'artisti fra coreografia e arti visive

VI edizione

UN PROGETTO DI CHIARA CASTELLAZZI

Nelle foto gli artisti dell’edizione 2018
Andrea Costanzo Martini, coreografo
Cindy Sechet, artista diplomata ISAC

in collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo e Charleroi Danse, Centre Chorégraphique de la Fédération Wallonie-Bruxelles

Motori di Ricerca – percorsi d’artisti fra coreografia e arti visive – è un progetto di sconfinamento fra le arti e di riflessione artistica interdisciplinare a cura del critico Chiara Castellazzi. A un coreografo e a un artista visivo selezionati viene offerta un’opportunità di confronto e crescita per dare propulsione ai motori che muovono la ricerca creativa.

In collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo con Charleroi Danse, unico Centro Coreografico di Comunità Francofona del Belgio e con una importante istituzione di arte contemporanea. A seguito di due residenze, l’una alla Lavanderia a Vapore, l’altra in Belgio, a Charleroi Danse, la performance degli artisti selezionati viene presentata nella stagione del BTT in Lavanderia e fra le date del Piemonte dal Vivo in una importante istituzione di arte contemporanea.

Sab 25 - Mag 2019 21:00 | Lavanderia a Vapore

Balletto Teatro di Torino / Rivolimusica

Medea

commissione di Rivolimusica e BTT in prima esecuzione

Regia, suono e musiche Giorgio Li Calzi
Coreografia Josè Reches
Al violoncello Manuel Zigante (Giasone)
Visuals, luci, scenografia Massimo Violato
Danzatori del Balletto Teatro di Torino

Una coproduzione Balletto Teatro di Torino / Rivolimusica

Medea, un tempo principessa e maga nella sua terra arcaica, ora semplicemente straniera in un mondo civilizzato, viene abbandonata insieme ai figli dal padre dei suoi figli.
Medea rappresenta la mutazione, da donna che tradisce il suo paese di origine per seguire il proprio uomo, a moglie e madre in una società che la rifiuta e che rifiuta la sua stessa discendenza.
L’enigma della vita trascende il significato della tragedia e la mutazione si conclude con la catarsi: non vedendo alcuna possibilità di futuro per i suoi figli, Medea cancella una parte di se stessa, abbandona il ruolo di madre e si riprende quello primario di donna.

Giorgio Li Calzi

Fuori abbonamento

sab 9 - Feb 2019 21:00 | Lavanderia a Vapore

MANFREDI PEREGO / BALLETTO TEATRO DI TORINO

Geometrie cosmiche


ESALOGIA PER CORPI STELLARI

Novità

Manfredi Perego e il Balletto Teatro di Torino

Musica originale, armonica e voce narrante di Angelo Adamo
Al pianoforte Marco Dalpane
Light designer Davide Rigodanza
Danzatori del BTT e Manfredi Perego

Una coproduzione Balletto Teatro di Torino / Rivolimusica

Osservando zone cosmiche a immense distanze da noi, ci capita di intuire che in un particolare punto dello spazio vi è un oggetto intrinsecamente molto poco luminoso grazie a misure compiute su altri corpi celesti posti lì vicino e in interazione gravitazionale con quello poco visibile (o addirittura del tutto invisibile).

Non mi riferisco solo ai classico buco nero la cui presenza si intuisce grazie al moto estremamente accelerato di masse stellari e/o gassose catturate dal suo intensissimo campo gravitazionale, ma anche ai pianeti extrasolari che spesso vediamo come ombre in transito sul disco della stella attorno alla quale ruotano attenuandone di poco la luce. Capita anche che essi siano capaci di far oscillare la loro stella attorno al suo baricentro a causa della “fatica” che essa fa nel tenere gravitazionalmente a bada attorno a sé alcune sfere planetarie.

È il caso anche della materia oscura e dell’energia oscura, due “enti” dalla natura sconosciuta di cui ancora una volta intuiamo la presenza grazie a misure indirette compiute sul moto degli oggetti stellari o galattici: l’osservazione delle periferie galattiche come anche degli ammassi di galassie ci rivela che, oltre a ciò che vediamo, il cosmo risulta essere popolato da una quantità immane (96%) di “roba” ignota la quale fa sentire la sua presenza con la solita gravità.

Biglietti Stagione

Intero / 15€

Ridotto / 12€

Ridotto speciale / 6€

Programma per ragazzi

Intero / 10€

Ridotto / 7€

Coproduzione Rivolimusica / BTT

Intero / 10€

Ridotto / 7€

Contatti

maggior sostenitore
con il sostegno di
con il patrocinio di
in collaborazione con