Produzioni

Il corpo sussurrando

DANZATORI
BALLETTO TEATRO DI TORINO
ALL’ARPA
FEDERICA MAGLIANO

Il corpo è protagonista di una serata che propone alcune delle più interessanti produzioni della compagnia firmate dai molti coreografi che ne hanno recentemente ridefinito il profilo e la linea coreografica.
In scena lavori dell’israeliano Itzik Galili, della coreografa newyorchese Yin Yue, presentato in anteprima a New York nel mese di giugno e una performance dei cinque danzatori, in una composizione rapida/improvvisazione che ne mette in risalto la creatività.

I PARTE

CON DIVISO

Coreografia di Yin Yue
Musica di Giovanni Sollima – Subsong
Con Diviso parla della distinzione tra le cose che ci separano e le cose che ci uniscono, riflettendo sul fatto che ciò che ci attrae, è spesso proprio ciò che ci divide. La coreografa di origini mongole Yin Yue, ha lavorato con i danzatori del BTT usando la tecnica FoCo, danza contemporanea con influenze di quella tradizionale della Mongolia, tecnica che ha messo a punto a New York, città dove lavora da tempo.
I corpi atletici dei danzatori sono qui immersi in questo nuovo linguaggio di movimento coinvolti da una musica, altrettanto muscolare, firmata da Giovanni Sollima, che torna nel repertorio musicale del BTT dopo il fortunato “Caravaggio” del 2004.

II PARTE

CONCEPT #1 per sei danzatori e un’arpa

Coreografia e improvvisazioni dei danzatori del Balletto Teatro di Torino
Disegno luci Davide Rigodanza
All’arpa Federica Magliano
I corpi danzanti del Balletto Teatro di Torino diventano la base per un nuovo alfabeto dinamico, facendo si che grafica e movimento coreutico dialoghino tra loro in un perfetto connubio.
Una performance dei sei danzatori, in una composizione rapida/improvvisazione, che ne esalta la creatività. Le musiche elettroniche si alternano alle note suonate all’arpa da Federica Magliano

CHAMELEON

Coreografia Itzik Galili
Musiche John Cage – In a Landscape
Chiude la serata una creazione ormai storica del repertorio del prestigioso coreografo israeliano, rivisitata per il BTT con una sola solista, la spagnola Wilma Puentes Linares.
Qui Galili sfida la danzatrice a mostrare la propria versatilità attraverso continue metamorfosi. Il lavoro è un suggestivo esercizio sulla rivelazione del complesso essere femminile…

VERSIONE ITVERSIONE EN