Classi aperte

Mindfulness

Francesca Rosso

GOOD MORNING BTT – una pratica guidata di mindfulness per cominciare la giornata in consapevolezza.

Da ottobre 2020 ogni martedì e venerdì alle h 9.00.

Gli incontri organizzati dal BTT sono aperti a tutti, anche a chi non ha esperienza.

Conduce Francesca Rosso, istruttrice diplomata al master in Mindfulness dell’Università La Sapienza, co fondatrice di Adesso Mindfulness.

“Non possiamo fermare le onde ma possiamo imparare a surfare”. Jon Kabat-Zinn

Mindfulness è una parola di moda. Ovunque spuntano corsi e pratiche che invitano al benessere e alla cura di sé e degli altri con parole quasi miracolose.
La definizione di Jon Kabat-Zinn, il biologo molecolare che ha portato la meditazione di consapevolezza in ospedale alla fine degli Anni Settanta per aiutare le persone con dolore cronico è: “l’attenzione intenzionale e non giudicante a ciò che emerge, istante per istante”.
Mindfulness vuol dire “pienezza della mente”, “essere nel presente” e spesso si traduce con “consapevolezza”. In realtà bisognerebbe parlare anche di “heartfulness”, pienezza del cuore, unire mente e cuore.
Partiamo da cosa non è: non è un insieme di tecniche di rilassamento, non è una religione o una pratica new age, non è un modo di annullare i pensieri, non è un anestetico dal dolore di vivere o, un paio di occhiali che trasformino il mondo in una bolla rosa.
Spesso le persone iniziano a praticare e si lamentano di non riuscire a rilassarsi. La cattiva notizia è rilassarsi è un effetto collaterale, anche se positivo. La mindfulness ci insegna invece a stare con quello che c’è, momento per momento. È un insieme di pratiche di consapevolezza che permettono di mantenere il contatto con il momento presente libero dalle narrazioni della mente che sono sempre nel passato o nel futuro: ricordi, immagini, confronti, progetti.
La mindfulness è un allenamento ad essere presenti, incontrando quello che c’è, senza respingere nulla e senza affezionarci a nulla.
Soprattutto in tempi burrascosi, ritornare a quel che accade istante per istante, permette di non perdersi nel passato, che appunto è passato e neanche nel futuro, che deve ancora venire, per vivere a pieno l’irripetibile bellezza del momento presente.
La mindfulness permette di esplorare sensazioni, emozioni e pensieri in modo da uscire dagli schemi automatici e reattivi e aprirci a risposte creative e trasformative. Permette di coltivare attenzione e concentrazione e diventare più flessibili, gentili e capaci di attraversare situazioni complesse.
Ma soprattutto la mindfulness è una pratica. È ora di abbandonare le parole, quel che si sa e aprirsi a quel che si sente. Non c’è altro modo. Nessuno può praticare al posto nostro.